Alex chiude undicesimo al Mugello

Il Gp d’Italia ha portato ad Alex i primi punti della stagione. Il sammarinese ha chiuso all’undicesimo posto quella che può essere considerata la sua seconda gara di casa. La domenica di Alex non è stata però per niente facile. Uscito illeso dalla caduta nel warm-up della mattina, il pilota dell’RSM Team Scot ha faticato non poco a tenere il ritmo dei piloti più veloci in pista durante la gara.

Scattato dalla prima fila, Alex ha perso qualche posizione negli atti iniziali della Moto2 e, a causa della bassa velocità di punta della ForceGP210, il gruppo dei primi è diventato ben presto irraggiungibile. Svanite le speranze di podio, il pilota di San Marino ha tentato ugualmente di fare del suo meglio per portare a casa il maggior numero di punti possibili. I suoi numerosi sorpassi sono stati a ogni giro vanificati dal passaggio sul rettilineo, punto dove essere veloci è fondamentale. Qui ripetutamente è stato sorpassato e ha dovuto fare ricorso a tutta la sua esperienza per raccogliere l’undicesimo posto finale.

Alex De Angelis: (11°, 41'14.523): “Giornata sicuramente al di sotto delle aspettative, soprattutto dopo il primo tempo nelle libere di venerdì e la terza posizione in griglia. Sapevo che forse sarebbe stato difficile lottare per il podio a causa della nostra velocità di punta veramente bassa, ma speravo di essere almeno nel gruppo davanti. Purtroppo, a ripetizione, gli altri piloti mi hanno superato nel rettilineo, rendendo vani i miei sorpassi. Per lo stesso motivo non sono nemmeno riuscito a tenere il mio ritmo. Non ho potuto far altro che lottare con le unghie e con i denti per portare a casa il miglior risultato possibile. Credo che dopo la gara faremo diverse riunioni con i tecnici e con il team per decidere il nostro futuro”
Chiudi il menu