Alex veloce anche sull’asfalto bagnato di Estoril

  • JIR

Si è aperto sotto una pioggia battente il Gran Premio Bwin di Portogallo. Il maltempo ha negativamente condizionato il primo turno del venerdì mattina costringendo i piloti della Moto2 ai box per gran parte del tempo. Le basse temperature e la pioggia torrenziale hanno permesso ad Alex di completare solamente quattro giri del tracciato di Estoril ricavando ben pochi dati.

Il sole ha fatto capolino in tempo per la sessione del pomeriggio, svoltasi con condizioni di asfalto variabili. Il sammarinese ha testato per la prima volta le rain sulla MotoBi del Team Jir risultando sin da subito veloce. Mentre la maggior parte dei piloti si è fermata ai box per montare le slick, il pilota di San Marino ha continuato con l’assetto da bagnato per valutare la durata delle gomme in condizioni di pista semi-asciutta, condizioni che non è escluso possano ripresentarsi in occasione della gara di domenica. Alex ha così perso la pole virtuale ma è comunque risultato il migliore tra i piloti che hanno chiuso il turno con le rain. A causa del maltempo di oggi, domani la Moto2 avrà a disposizione un turno di libere di un’ora anzichè di quarantacinque minuti (12.10-13.10 ora italiana). Invariata, invece, la lunghezza delle qualifiche che inizieranno alle 15.10, quando in Italia saranno le 16.10.

Alex De Angelis: (6°, 1’53.223): “In questa giornata le condizioni meteo sono cambiate di continuo. Dopo la pioggia torrenziale del mattino, poco prima del secondo turno di libere la pioggia è cessata e ad ogni giro la pista si asciugava sempre di più. Ho deciso di finire il turno con le rain per valutare la durata delle gomme con la pista semi-asciutta perchè domenica le condizioni potrebbero essere simili. Molti dei miei compagni, invece, verso la fine hanno montato le slick abbassando quindi il tempo e soffiandomi la pole che detenevo fino a quel momento. Sono però molto contento del crono registrato perchè è rimasto il migliore tra quelli ottenuti con le gomme da bagnato Al momento non faremo nessuna modifica e attenderemo di vedere le condizioni climatiche di domani”
Chiudi il menu