Ottimi riscontri dalla nuova forcella

  • JIR

La pioggia di ieri ha lasciato la scena ad un pallido sole che ha reso il clima più gradevole oggi in quel di Jerez de la Frontera.

L’asfalto questa mattina era però freddo e umido così i piloti hanno preferito attendere prima di scendere in pista.

Il secondo giorno di test a Jerez ha riservato qualche imprevisto per Alex De Angelis che in mattinata ha dovuto fare i conti con un guasto tecnico al motore che lo ha costretto ai box per un lungo periodo. Nel pomeriggio una scivolata, fortunatamente senza gravi conseguenze, gli ha fatto perdere dell’altro tempo prezioso ma è riuscito comunque a testare la nuova forcella in dotazione al Team Jir. I riscontri sono stati fin da subito ottimi, sia a livello di tempi che di sensazioni. Domani calerà il sipario sugli ultimi test pre-campionato quindi la volontà del pilota sammarinese è quella di sfruttare al meglio la giornata portando a casa più giri possibili e ridurre il gap dai primi.

Alex De Angelis: (1'44.3): “E’ stata una giornata molto difficile quella di oggi. Questa mattina, infatti, l’asfalto era ancora bagnato quindi abbiamo aspettato a entrare. Quando le condizioni sono un po’ migliorate, siamo scesi in pista ma dopo appena un giro, il motore fornitoci dall’organizzazione ha manifestato un problema tecnico e abbiamo perso tanto tempo ai box per sistemarlo. Nel pomeriggio ho effettuato una decina di giri poi purtroppo sono scivolato e anche in questa occasione c’è voluto un po’ di tempo per rimettere un sesto la moto. Fortunatamente non ho subito conseguenze fisiche e abbiamo ripreso a girare portando avanti il lavoro di sviluppo. Ho finalmente provato la nuova forcella 2011: mi è piaciuta fin da subito quindi penso proprio che sarà quella che useremo da qui in avanti. Oggi tra il problema tecnico al motore e la mia scivolata non abbiamo girato quanto gli altri, ma domani sfrutteremo al meglio l’ultima giornata di test. Il nostro obiettivo è portare a casa il maggior numero di giri possibili, ridurre il distacco dal primo e prepararci al meglio per essere pronti all’appuntamento del Qatar”
Chiudi il menu