Un guasto elettronico complica le qualifiche di Alex

  • JIR

Dopo aver condizionato il primo giorno di libere del Gp d’Olanda, la pioggia è tornata a mescolare le carte in tavola anche nel venerdì di Assen.Nel turno della mattina Alex ha registrato il decimo tempo con la MotoBi del Team Jir, indicativo del buon lavoro svolto nei due turni di libere a disposizione.

Più sofferte sono state le qualifiche. Un guasto elettronico al cambio riscontrato alla vigilia del turno, difficilmente individuabile e quindi difficilmente risolvibile, lo ha costretto a uscire in pista in condizioni non ottimali per cercare di sfruttare l’asfalto asciutto che si andava via via bagnando per la pioggia. Il pilota di San Marino ha effettuato alcuni giri per poi rientrare ai box all’intensificarsi delle precipitazioni. La squadra ha tentato di risolvere il guasto che interessava l’elettronica del cambio ma, una volta rientrati in pista non è stato possibile abbassare il tempo per via delle condizioni dell’asfalto. Domani le previsioni prevedono una gara bagnata: Alex scatterà (ore 13.15) dalla ventiduesima posizione e sfrutterà la sua attitudine a correre sul bagnato per effettuare la sua rimonta e chiudere il settimo appuntamento mondiale in una buona posizione.

Alex De Angelis: (22°, 1’41.364): “Prima di scendere in pista per le qualifiche ci siamo accordi di un guasto elettronico del cambio e, visto che stava iniziando a piovere, abbiamo deciso di effettuare ugualmente qualche giro per sfruttare la pista ancora un po’ asciutta. Poi sono rientrato ai box per tentare di risolvere il guasto e aspettare che smettesse di piovere, ma il tempo non è stato sufficiente per ripristinare al meglio la moto. Ho effettuato qualche altro giro alla fine del turno ma come tutti, non sono riuscito ad abbassare il tempo con quelle condizioni di pista. Domani partiremo indietro in griglia e tenteremo il tutto per tutto per recuperare posizioni e guadagnare punti importanti per la classifica”
Chiudi il menu