GP d’Italia, prove libere: De Angelis protagonista con il 3° tempo

  • JIR

L’atmosfera inizia a scaldarsi sul circuito toscano del Mugello, dove oggi si sono svolte le prime due sessioni di prove libere. Alex De Angelis ha iniziato subito col piede giusto, centrando il 3° tempo sia nella sessione mattutina che in quella del pomeriggio, con un miglior tempo globale di 1’53.471.

Nonostante un piccolo inconveniente tecnico registrato all’inizio della seconda sessione, che ha limitato il numero di giri a disposizione, il pilota del Team JiR con la sua MotoBI è riuscito a centrare un bel risultato che premia il lavoro di messa a punto sin qui fatto dai tecnici capitanati da Pietro Caprara.

Sicuramente c’è ancora margine di miglioramento e le sessioni di domani si preannunciano molto interessanti, visti anche gli esigui distacchi che separano i piloti in classifica, tutti aggressivi e determinati per un buon risultato.

Gianluca Montiron JiR Team Principal

“Indubbiamente tutto il Team, me per primo, sente molto forte l’emozione di correre al Mugello. Questo GP in particolare è per noi importante oltre che per il risultato sportivo per regalare ai nostri partner una tre giorni di divertimento e coinvolgimento, grazie alle iniziative che abbiamo avviato. La straordinaria partecipazione di pubblico è un elemento portante del week end, che regala loro la magia a cui noi addetti ai lavori siamo soliti.

Alex oggi ha fatto registrare dei buoni tempi, sicuramente è molto carico per il fatto di correre in Italia e di sentire i suoi fans vicini, elementi che possono fare da ulteriore sprone per ambire a risultati di rilievo. C’è ancora una giornata di prove prima della gara e tutto il team si adopererà per mettergli la miglior MotoBI possibile tra le mani.”

Alex De Angelis:

“Per ora il week end è iniziato bene, abbiamo trovato un bel set up sin dalla mattina e abbiamo progressivamente migliorato le prestazioni. Purtroppo una piccola noia elettronica a inizio della seconda sessione ci ha rubato una decina di minuti, ma una volta entrato in pista sono riuscito a spingere bene e a risultare competitivo. Nel secondo turno abbiamo anche provato a fare alcune variazioni che hanno dato buoni risultati e abbiamo testato delle gomme usate per iniziare a valutare il passo di gara, aspetto che approfondiremo domani. Chiaramente anche gli altri piloti sono qui per fare bene e lavoreranno sodo per migliorare quindi non ci sediamo sugli allori, analizzeremo bene i dati per trovare quei due o tre interventi da testare domani per provare ad essere ancora più veloci.”

Chiudi il menu