Verso Phillip Island. Alex:”non sarà facile replicare l’impresa del 2010, ma ce la metterò tutta!”

  • JIR

Lo scorso anno a Phillip Island il dominatore assoluto era stato lui: velocissimo in prova, primo in qualifica e poi il trionfo. Per Alex il tracciato australiano è quello del cuore, delle grandi emozioni e delle soddisfazioni. Il feeling tra il sammarinese e le curve con vista sull'oceano è indiscutibile e anche quest'anno le aspettative alla vigilia sono alte.

Ripetere un week end come quello targato 2010 non sarà assolutamente facile ma lottare per il podio rimane l'obiettivo.

Alex viene da una serie di gare vissute tra i protagonisti e chiuse a ridosso dei posti che contano, come il quarto posto in Giappone e a Misano. A Phillip Island cercherà di sfruttare ogni soluzione per rendere più performante la sua MotoBI e onorare così il suo circuito preferito.

Alex De Angelis: “Sono sempre felicissimo di andare in Australia, semplicemente perché quello di Phillip Island è il mio circuito preferito. Non vedo l'ora di essere là e tornare a girare sulla pista che mi ha regalato tante emozioni nel corso della mia carriera, tra cui la vittoria dello scorso anno. Sappiamo benissimo che sarà molto difficile replicare il week end del 2010, ma andiamo là con la consapevolezza di poter fare una buona gara e puntare al podio. Dovremo lavorare bene e non tralasciare nessun dettaglio perché, come si è visto nel corso del campionato, in Moto2 anche un decimo di passo al giro può fare la differenza”

Così la Moto2 in pista (GTM+11):

Venerdì (FP1) 12.10-12.55, (FP2) 16.10-16.55

Sabato (FP3) 12.10-12.55, (QP) 16.10-16.55

Domenica (WUP) 11.10-11.30, (RACE) 14.15

Chiudi il menu