Alex festeggia i 200 Gp con il sesto posto

  • NGM

I 200 Gp in carriera sono stati festeggiati con il miglior risultato della stagione, un sesto posto meritato e ottenuto a suon di sorpassi e giri al cardiopalma.

La lotta per la sesta posizione con Elias, Kallio e Simon è stata serrata e combattuta ma ha visto il sammarinese precedere i tre piloti sulla linea di traguardo del Gp del Portogallo, il terzo appuntamento mondiale.

Il risultato conferma che la via intrapresa da pilota e squadra è quella giusta, il duro lavoro continua a dare buoni frutti e il feeling tra Alex e la sua Suter è migliorato. Il gruppo di testa si fa sempre più vicino e, limando qualche altro decimo, decisamente alla portata. Archiviato questo soddisfacente Gp del Portogallo, già si pensa alla prossima tappa del calendario, l'appuntamento francese a Le Mans in scena tra due settimane.

Prima però Alex vestirà i panni di tester della CRT Suter BMW del NGM Mobile Forward Racing Team, in sostituzione di Colin Edwards, ieri infortunatosi durante le qualifiche. Per il pilota di San Marino è un grande onore aiutare il compagno di squadra, il team e gli sponsor e dare un piccolo contributo allo sviluppo della CRT-

Alex De Angelis: (6°,44'25.266): “E' il miglior risultato della stagione e ho lottato duramente per ottenerlo, soprattutto negli ultimi giri perchè mi sentivo in forma e volevo assolutamente vincere il duello con il gruppetto il lotta per la sesta posizione. Sono stati minuti al cardiopalma con numerosi sorpassi e un risultato che ripaga il nostro metodo di lavoro. Abbiamo affrontato la gara con un ammortizzatore provato solo nel warm up: abbiamo osato perchè stamattina era freddo e quindi non potevamo sapere come si sarebbe comportato con temperature più alte. Tutto però è andato per il meglio e alcuni progressi sono stati fatti. Ovviamente continueremo a lavorare per migliorare ulteriormente e stare là davanti. Domani, invece, mi fermerò qui a Estoril per dei test con la CRT Suter BMW di Colin che purtroppo ieri si è infortunato. Il team ha molto lavoro da fare e così mi ha chiesto di sostituirlo: anche se non sarò alla sua altezza, sarà un grande piacere e un onore aiutare il team e gli sponsor che tanto stanno facendo per noi in questa stagione”
Chiudi il menu