Alex veloce sull’asfalto asciutto del Sachsenring

  • NGM

La pioggia ha bagnato il turno pomeridiano della Moto2 impedendo ai piloti di continuare il lavoro di messa a punto iniziato al mattino sul tracciato del Sachsenring.

L’asfalto bagnato si è alternato a momenti in cui andava via via asciugandosi rendendo incerta la scelta dei pneumatici e pericolosa la permanenza in pista.

Alla sua prima uscita con la FTR su asfalto bagnato, Alex si è mantenuto cauto, limitandosi a costatare un buon feeling con la nuova moto anche in queste condizioni.

Diversamente è andata nel turno che ha aperto il Gp di Germania. Alex ha dimostrato un ottimo passo per tutti i 40 minuti a disposizione e ha chiuso la prima sessione con il quinto miglior tempo. I ragazzi del NGM Mobile Forward Racing hanno messo a punto alcune soluzioni per risolvere il problema di chattering accusato ma la pioggia del pomeriggio non ha permesso di valutarne la reale efficacia.

Il lavoro è solo rimandato al turno mattutino di domani che inizierà alle 11.10. Alle 15.10 si tornerà in pista per le qualifiche dell’ottavo appuntamento mondiale. La gara è fissata per domenica alle 11.20, un’ora in anticipo rispetto al normale.

Alex De Angelis: (5°, 1’25.783): “Nel turno di questa mattina siamo scesi in pista in configurazione gara e abbiamo dimostrato un ottimo ritmo. Il chattering continua a rimanere il nostro problema maggiore e stiamo cercando di risolverlo. Purtroppo le condizioni meteo del pomeriggio, quando sole e pioggia si sono continuamente alternati, non ci hanno permesso di provare le diverse mosse combinate studiate per cercare dei miglioramenti; tutto è rimandato a domani. E’ stata la mia prima uscita sul bagnato con la FTR e per questo ho evitato di spingere e correre rischi inutili, ma ho comunque costatato di avere un buon feeling sull’asfalto anche su asfalto bagnato.”
Chiudi il menu