Ronde della Val d’Orcia sfortunato

  • NGM

Ronde della Val d’Orcia sfortunato per Alex De Angelis e Corrado Costa. E’ durata appena 3 chilometri la gara dell’equipaggio tutto sammarinese sulla Mitsubishi Lancer Evo IX del De Angelis Team. Un problema al motore ha costretto Alex al ritiro durante la prima speciale impedendogli di replicare gli ottimi riscontri cronometrici registrati nello shake down di sabato. Per Alex si è trattato della terza partecipazione al ronde senese particolarmente amato per la spettacolarità della speciale e l’impeccabile organizzazione.

Ora il pensiero è tutto rivolto ai test di Moto2 in vista dell’imminente stagione. Dal 12 al 14 febbraio Alex scenderà in pista sul Ricardo Tormo di Valencia con la SpeedUp del NGM Mobile Forward Racing per preparare al meglio il Campionato 2013.

Alex De Angelis: “Dopo lo shake down di sabato c’erano tutti i presupposti per far bene perché la Mitsubishi si è dimostrata molto veloce e abbiamo segnato tempi ottimi. La gara è iniziata in condizioni difficili, c’era tanto fango e acqua mista neve. Tutto andava per il meglio quando, a 3 km dall’inizio della prima speciale, si è accesa la spia motore e sono stato costretto a interrompere la gara. Il nostro scopo era divertirci e purtroppo il divertimento è durato poco ma le gare sono così, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Con calma troveremo il problema e rimetteremo in sesto la macchina per il mio ritorno sulle quattro ruote. Ora però l’attenzione è tutta per la stagione di Moto2 agli inizi e ai test che dal 12 al 14 febbraio faremo sul tracciato di Valencia”
Chiudi il menu