Sabato tra guasti e passi avanti a Indy

  • NGM

Problemi e guasti tecnici hanno rallentato la giornata di lavoro di Alex e della sua squadra intenti a lavorare sul gap che li ha divisi dai primi nella prima giornata sul tracciato di Indy. Il tempo perso per sostituzioni e riparazioni è stato però in parte bilanciato da una grossa modifica al posteriore fatta in extremis che ha nettamente migliorato la prestazione della Speed Up numero 15. Migliorato il tempo sul giro e il feeling in frenata. domani si lavorerà per cercare di ottenere un ulteriore step in avanti e poter mettere a segno una delle rimonte di Alex.

Alex De Angelis: (18°, 1'43.917): “Oggi è una giornata nella quale è successo veramente di tutto. Stamattina si è rotto il supporto pedana del cambio e abbiamo perso gli ultimo 15 minuti. I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro per rimetterlo a posto e così abbiamo salvato il telaio. Poi si è rotto il sensore elettronico del cambio quindi abbiamo perso nuovamente dieci minuti per cambiare il tutto. Chiaramente, essendo così indietro, sarebbe stato importante utilizzare quei minuti per stare in pista invece che ai box. Devo dire però che con l’ultima grossa modifica sul posteriore fatta in extremis, il feeling è migliorato tantissimo, idem il tempo sul giro e anche il comportamento della moto in frenata. Domani cercheremo di fare un ulteriore step e puntare a una gara tutta in rimonta”.

La Moto2 in pista (orario italiano):

Domenica 18 agosto: WUP 15.10-15.30; RACE 18.20

Chiudi il menu