Una caduta rovina la gara di Alex ad Assen

Una caduta rovina la gara di Alex ad Assen

Non sono arrivate le soddisfazioni attese per Alex e per il Team e-motion Iodaracing MotoGP ad Assen. Il pilota di San Marino, scattato bene dall’ottava fila dello schieramento, ha lottato per la quasi totalità dei giri che ha percorso con la Ducati Open di Mike di Meglio. Il confronto tra la ART e la moto di Borgo Panigale era sfavorevole a De Angelis solo nei rettilinei, dove il pilota del Team e-motion Iodaracing perdeva in velocità massima, ma le parti di invertivano nel tratto guidato della pista di Assen. La bella gara di Alex, però, terminava bruscamente a circa due giri dalla fine, a causa di una caduta innescata dal chattering della moto.

ALEX DE ANGELIS – PILOTA MOTOGP #15 – GP OLANDA – DNF – “Sono riuscito a scattare abbastanza bene al via della gara e ho iniziato subito a duellare con Mike di Meglio. E’ stato snervante perché riuscivo a passarlo nelle curve, dove quasi venivo frenato da Di Meglio, ma lui mi ripassava nel rettilineo. Nel confronto delle velocità la nostra moto è più lenta di circa 10km/h rispetto alla Ducati Open e quindi su ogni dritto Mike mi ripassava. Stavo facendo una bella gara, finalmente in bagarre con un altro pilota, poi all’improvviso una scarica di chattering abbastanza violento in frenata mi ha fatto perdere il controllo della moto e sono finito in terra, fortunatamente senza riportare conseguenze. La caduta è stata un peccato anche perché finalmente eravamo riusciti a far andare bene la moto, lavorando bene con l’elettronica. Adesso penso solo alla prossima gara, al Sachsenring, che è un circuito che mi piace molto, dove la nostra moto potrebbe andare meglio del solito”.
Chiudi il menu