Una caduta per Alex nelle Q1 di Silverstone

Una caduta per Alex nelle Q1 di Silverstone

Ancora una qualifica difficile per Alex De Angelis e per il Team e-motion Iodaracing. A Silverstone, infatti, le Q1 della MotoGP hanno evidenziato ancora una volta il grande divario tecnico esistente tra la ART e le altre moto impegnate nella classe regina. Alex si è impegnato al massimo, migliorando i tempi fatti registrare lo scorso anno anche sul circuito di Silverstone, ma questo non è bastato a tenere il ritmo dei piloti davanti. Il crono fatto segnare dal pilota di San Marino, 2.04.304 è più veloce di quanto fatto nel 2014 da Danilo Petrucci di circa 4 decimi di secondo, ma questa buona prestazione vale, nel 2015, la venticinquesima e ultima posizione dello schieramento. A rendere la giornata delle qualifiche del Gp d’Inghilterra ancora più amara, anche una spettacolare caduta alla fine della sessione, causata dagli avvallamenti sull’asfalto di Silverstone, che fortunatamente non ha causato danni al pilota.

ALEX DE ANGELIS – PILOTA MOTO GP #15 – 2.04.304 – 25° nelle Q1 – NONA FILA – “Abbiamo lottato per tutto il week end per essere competitivi, ma è chiaro che questa pista per noi non è assolutamente favorevole. Abbiamo fatto del nostro meglio e siamo sicuri anche di aver sfruttato al massimo quello che abbiamo per quanto riguarda il materiale a nostra disposizione. Abbiamo migliorato i tempi fatti da Petrucci lo scorso anno però il livello quest’anno è decisamente troppo alto e non siamo riusciti ad essere nel mezzo del gruppo come le altre volte. Domani la gara sarà lunga, faremo comunque del nostro meglio”.
Chiudi il menu